Bergamo Marito e moglie uccisi da neopatentato

Neopatentato, sulle strade ghiacciate, ha perso il controllo di una station wagon investendo a 100 all’ora marito e moglie che passeggiavano lungo una strada di campagna, dall'altra parte della carreggiata. Per la violenza dell'impatto, i corpi sono stati sbalzati a decine di metri. È di due morti il bilancio dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, mentre lo studente di 19 anni che guidava l'auto, praticamente illeso nonostante diversi capottamenti, è stato sottoposto a un prelievo di sangue per accertare se fosse ubriaco o drogato. Nulla da fare invece per Palma Del Carro, 59 anni, e Pietro Passera di 62, che stavano facendo la consueta passeggiata del dopo pranzo ed erano usciti intorno alle 13 dalla loro abitazione di Spirano, centro della Bassa Bergamasca. I coniugi hanno raggiunto a piedi Cologno, a circa tre chilometri: era il loro allenamento abituale. La tragedia si è consumata al rientro, mentre i due camminavano sul ciglio della strada. Dalla direzione opposta è arrivata a forte velocità la Fiat Marea Station Wagon guidata dal ragazzo che è uscito da una lieve curva a destra, ha probabilmente urtato il cordolo ghiacciato e ha iniziato improvvisamente a sbandare, invadendo la corsia opposta. Secondo i primi rilievi dei carabinieri i due pensionati avrebbero notato l'auto che stava per travolgerli e avrebbero tentato di allontanarsi uno dall'altro, disperatamente. Ma sono stati travolti entrambi. I due corpi hanno fatto un volo di 80 metri, finendo nel campo innevato a lato della strada.