Berlusconi: "Analogie tra me e Trump ​ma io non interpreto la destra"

Berlusconi: "Trump votato da gente stanca". E su Salvini: "Il problema degli italiani non è il nome del leader"

"Alcune analogie sono evidenti, anche se la mia storia di imprenditore è molto diversa, ma io non interpreto la destra, rappresento un ceto liberale e popolare, nel quale sono confluite le migliori tradizioni politiche del nostro Paese: da quella cattolica a quella del socialismo riformatore, da quella del liberismo a quella della destra democratica e responsabile". In una intervista al Corriere della Sera, Silvio Berlusconi non respinge il paragone con Donald Trump ma rimarca anche le differenze. Il leader di Forza Italia invita comunque a "lasciar lavorare" il neo presidente degli Stati Uniti "votato da tutti gli americani stanchi di una politica vecchia, chiusa in se stessa, diventata incapace di ascoltare e capire".

Dalla politica internazionale al No al referendum sulle riforme costituzionali, dall'alleanza strategica con Vladimir Putin al futuro del centrodestra. Nella lunga intervista con Francesco Verderami, Berlusconi spazia a trecentosessanta gradi i grandi temi di attualità, partendo ovviamente dall'elezione di Trump alle presidenziali statunitensi. Un'elezione che ha lasciato l'amaro in bocca a molti progressisti nostrani che tifavano apertamente Hillary Clinton e che accusavano il tycoon di essere "come Berlusconi". Il voto americano ha piegato la spocchia della sinistra aprendo una nuova stagione sia per gli Stati Uniti sia per l'Occidente. In una attenta analisi Berlusconi non manca di notare le analogie con il suo programma di governo. La "politica fiscale", innanzitutto. Ma anche "l'accento posto sul controllo dell'immigrazione e sulla legalità". E, soprattitto, l'apertura alla Russia di Putin. "Abbiamo bisogno della Russia - spiega il Cavaliere - per affrontare, insieme, i problemi drammatici dello scacchiere internazionale". Per il leader di Forza Italia "non sono invece condivisibili le scelte protezionistiche e le tentazioni isolazionistiche che ha espresso". "Però - ci tiene a sottolineare nell'intervista al Corriere della Sera - la politica mi ha insegnato che i leader non si giudicano sui programmi, si giudicano sui comportamenti. Lo vedremo all'opera".

Berlusconi frena sull'ipotesi che sia il segretario della Lega Matteo Salvini il prossimo leader del centrodestra. "Non penso che Salvini creda davvero che oggi il problema che interessa gli italiani, o anche solo i nostri elettori, sia il nome del leader - spiega - prima bisognerà verificare e capire tante cose: come andrà il referendum e con quale legge elettorale si andrà a votare". Quindi ribadisce che "è ingenuo immaginare di crescere politicamente soltanto esasperando i toni e alimentando le polemiche". L'ex premier poi insiste: "Dopo il referendum, con la vittoria del No, ci dovremmo porre un solo problema: quello di far andare al più presto il Paese alle urne, con un sistema elettorale condiviso che possa funzionare davvero".

Berlusconi ripete come il rischio, "stante l'attuale legge elettorale", sia quello di una "deriva autoritaria", quindi "ora pensiamo a far vincere il No. Sarà poi il presidente della Repubblica a decidere la formula di governo più adeguata. E noi ci regoleremo di conseguenza". Per quanto riguarda poi la possibile nuova legge elettorale Berlusconi chiede un sistema proporzionale a turno unico. "La realtà politica è cambiata - argomenta - un tempo esistevano due poli ora ne esistono tre". Serve dunque una legge che, "impedendo finalmente ogni possibilità di brogli, garantisca la corrispondenza fra la maggioranza in Parlamento e la vera maggioranza degli italiani. In questo caso noi ci candideremo per vincere. Saranno altri a doversi porre il problema di collaborare con noi".

Commenti

audionova

Sab, 12/11/2016 - 10:02

ah,non ultimo,sono daccordo,silvio e' molto meglio di trump,sia come parla,come si pone e anche senza vedere,come governa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 12/11/2016 - 10:10

ah non c'è dubbio che lui non sia di destra...

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Vigar

Sab, 12/11/2016 - 10:36

.....e fai male. Ecco perchè abbiamo perso così tanti voti! Adesso con Parisi faremo il bis di Roma.....a buon intenditor...

elpaso21

Sab, 12/11/2016 - 10:53

Secondo me lo stanco è lui.

Giulio42

Sab, 12/11/2016 - 11:07

Il mondo è cambiato, penso che un vero leader debba vivere in prima persona questa realtà. Globalizzazione e i problemi che ha creato, immigrazione incontrollata, quale soluzione proporre, libera circolazione delle merci e delle persone, ha favorito i paesi poveri, creato povertà, disoccupazione, e fuga delle aziende . Questi e non solo sono i problemi che attendono risposte chiare.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 12/11/2016 - 11:16

Forse non si è reso conto che il suo tempo è scaduto.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Sab, 12/11/2016 - 11:17

Rappresenta il ceto liberale e popolare..Gli possiamo credere .In Italia sono mancati questi tipi leader negli ultimi anni. Indubbiamente è stato imbrigliato dai suoi nemici politici e quindi impossibilitato ad esprimersi. Ma un vero leader sa scegliere gli uomini giusti. Forse gli uomini giusti c’erano ma non è riuscito a dare loro spazio ed è rimasto invischiato dalle miserabili lotte di potere interno. Non basta essere semplice e confidenziale per sembrare un liberale. In un Paese come l’Italia ci vuole una rivoluzione mentale e per fare questa rivoluzione non bisogna lamentarsi, bisogna solo attaccare un certo tipo di mentalità. Berlusconi ha avuto per anni questa la possibilità ma non ne è risultato all’altezza. Però una cosa grande l’ha fatta ha sventato un colpo di stato. Basta solo questo per esprimergli la nostra riconoscenza.Intanto per ora è impossibile fare un paragone con Trump.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 12/11/2016 - 11:19

Sono in perfetta sintonia con il pensiero dell'intramontabile e inimitabile Silvio.

maxmello

Sab, 12/11/2016 - 11:30

ah,non ultimo,sono daccordo,silvio e' molto meglio di trump,sia come parla,come si pone e anche senza vedere,come governa. Ritratto di Ausonio Ecco qui....il berlusconismo espresso in due righe. Non importa se Trump non ha governato un secondo nella sua vita o se non ci siano allo stato attuale prove concrete delle sue qualità di uomo politico.Silvio è sempre meglio. Che tristezza leggere quanto è facile rinunciare alla razionalità ed alla capacità di critica anche se questo è, ed è sempre stato, un requisito essenziale per essere elettore di FI.

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 12/11/2016 - 11:31

Tranquillo non sei di destra... (non avevo dubbi).

Anonimo (non verificato)

antipifferaio

Sab, 12/11/2016 - 11:35

E stanco e malato... si ritiri e lasci alle nuove generazioni. Mi dispiace ma come tutti i media allineati al pensiero unico neo-catto-comunista Berluscono non sta capendo il cambiamento e il vento, anzi la bufera che spazzerà via il residuato bellico degli anni '90 e con questi la scoria posticcia e pasticciata che incarna il renzismo. Il corso degli eventi ci dirà se TRUMP ha ragione, ma di certo la "rivoluzione" culturale e politica dell'insofferenza ai poteri finanziari è cominciata.

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 12/11/2016 - 11:39

Peccato che non interpreta la destra. Di pseudo democristiani ce ne sono troppi e non hanno risolto alcun problema del paese a cominciare dall'immigrazione ormai fuori controllo. Diamo a Salvini e Meloni più peso politico.

elpaso21

Sab, 12/11/2016 - 11:40

Berlusconi è il promotore di una mezza rivoluzione Liberale, che però non si è potuta fare neanche quella perchè è stato ostacolato.

vince50

Sab, 12/11/2016 - 11:40

Difatti ne carne ne pesce,pietanza scondita.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 12/11/2016 - 11:41

#Pettir45- 11:19 Insomma: Credere, obbedire, combattere. Anche se non si capisce una mazza di quanto il Capo sta ordinando.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 12/11/2016 - 11:42

Già censurato, riprovo. Berlusconi non è Trump e, infatti, è sempre pronto a scendere a patti con il suo alter ego Renzi con il quale, da vecchia volpe, volava eliminare la Lega e i piccoli partiti, per fare il testa a testa con il Pd. Il gioco non è riuscito perché ha perso consensi e adesso vuole approfittare del traino leghista. E ora vuolfare pure il "duro". Si ritiri, è meglio per tutti, anche per FI se vorrà continuare ad esistere.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Sab, 12/11/2016 - 11:43

Con il suo amico Putin cerchino con tutte le forze di non far regredire anche la Francia alle prossime urne, che non si torni al nefasto Sarkozy. Trump secondo il mio modesto parere é piú intelligente e furbo di Berlusconi. Poi Salvini é giusto come leader.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/11/2016 - 11:45

AHH BERLUSKA,GUARDA CHE QUELLO CHE RAPPRESENTI E' STATO UN TRAMPOLINO DI LANCIO PER CHI HA TRADITO: ALF ALF ANO, VERDINI E COMPAGNIA DI FELLONI CANTANDO!

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Sab, 12/11/2016 - 11:48

""Con Trump ci sono analogie ma io non interpreto la destra" Ovvero.... come far incavolare Salvini, vai silviè continua a spaccare il centrodestra!!! :-)))))))

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 12/11/2016 - 11:55

Quindi ribadisce che "è ingenuo immaginare di crescere politicamente soltanto esasperando i toni e alimentando le polemiche". Quando queste cose le dicevo io mi censuravate e invece perchè non lo avete fatto anche questa volta ?

panzer@57

Sab, 12/11/2016 - 12:00

C'è voluto Trump per capire realmente chi era il grande Berlusconi ??

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 12/11/2016 - 12:01

In questo Berlusconi ha ragione "io non interpreto la destra", infatti lui ha interpretato e fatto gli interessi di se stesso.

Anonimo (non verificato)

alox

Sab, 12/11/2016 - 12:09

Farle passare TUTTE a Putin ha reso Berlusconi un puppet come Trump...per tutto il resto mi offenderei in Berlusconi ad essere paragonato a Trump.

Ritratto di floki

floki

Sab, 12/11/2016 - 12:13

A casa.... amichetto di Renzi

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 12/11/2016 - 12:15

---------cioè in pratica il papi ha detto che il suo partito di riferimento è la vecchia democrazia cristiana---la balena bianca--ora mi domando-----poichè anche renzi è assimilabile allo scudo crociato--perchè andare alle urne e spendere soldi del contribuente quando ci si può mettere d'accordo “aumm aumm” tra una crostata e l'altra?-----hasta siempre

Anonimo (non verificato)

idleproc

Sab, 12/11/2016 - 12:34

Ci ha la fissa dei "moderarati", che è gente bipartisan che non è affatto moderatata oltre ad essere tumbani e che son qualli che anche sul piano personale lo hanno fregato oltre ad averci messo in questa situazione noi e tutto l'occidente. Non sono nemmeno liberali manco un po', sono l'opposto. I "leaders" se son leaders, vengono fuori da soli riflettendo gruppi dirigenti agganciati al pollo sovrano e in grado di produrre strategie organiche senza pensare ai c. loro. Non è più l'epoca in cui si piazza un Fonzie al "pubblico" sottostante con una promozione pubblicitaria.

panzer@57

Sab, 12/11/2016 - 12:46

@ flex Berlusconi se doveva curare i propri interessi, bastava che si fosse buttato in mezzo a voi sinistri e poteva fare tutto. Diceva il grande Toto'" Ma mi faccia il piacere "

Totonno58

Sab, 12/11/2016 - 12:49

Flex...è vero, infatti,a seconda delle sue esigenze, ogni tanto spuntava un amico diverso..Bettino, Gianfranco, Umberto, Massimo D'Alema, Marco Pannella, Denis...

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 12/11/2016 - 13:03

@Memphis35: Questione di coerenza e di fede! Se l'avessimo seguito e sostenuto invece di "consegnarlo" e abbandonarlo vigliaccamente agli aguzzini oggi assisteremo a un'altra storia. Ricorda: il leader, se è il tuo leader, devi seguirlo e batterti per lui sempre, senza se e senza ma.

MauroDaMantova..

Sab, 12/11/2016 - 13:15

infatti, interpreta lui e le sue aziende

MauroDaMantova..

Sab, 12/11/2016 - 13:17

infatti lui è responsabile, il più responsabile, di tutti

roberto zanella

Sab, 12/11/2016 - 13:30

Non è il nome del leader ? si, perchè adesso sei in minoranza rispetto la Lega , se no lo avresti rivendicato ....Noi che ti abbiamo votato nel 94 pensavamo come Trump adesso , perchè quello che dice è di destra o è solo buon senso che la sinistra non ha ? Il problema Silvio , che tu sei partito come Trump ma sei finito come Mariano Rumor .

elpaso21

Sab, 12/11/2016 - 13:36

Deve fare il governicchio col PD.

ziobeppe1951

Sab, 12/11/2016 - 14:29

pettir45...13.03....a malincuore mi tocca dar ragione a elki ...Asta sempre

kolton jones

Sab, 12/11/2016 - 14:42

Sento puzza di gran mucchiata, soprattutto dopo il 4 dicembre con casini,alfano e addirittura fini che rientrerà dalla finestra. Motivo per cui sono sempre più convinto di appoggiare Salvini anche se sono un suddista che vive all'estero.

hornblower

Sab, 12/11/2016 - 15:07

Silvio, in politica la moderazione ammoscia e non paga.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 12/11/2016 - 15:24

@ziobeppe1951 @ziobeppe1951: Amen: ha parlato l'oracolo.

paolonardi

Sab, 12/11/2016 - 15:36

Mi sembra di cogliere una contraddizione nelle parole di Berlusconi: secondo me non puo' esistere conciliazione fra la dottrina liberale e qualsiasi forma di socialismo anche se si etichetta come riformatore.

rokko

Sab, 12/11/2016 - 16:14

Sì ci sono molti punti comuni tra lui e Trump. Ad esempio, quest'ultimo ha già iniziato a rimangiarsi un bel po'di minchiate che aveva detto in campagna elettorale. Spero che Trump non sia davvero così

Ritratto di theBLACKHAWK

theBLACKHAWK

Sab, 12/11/2016 - 16:28

silvio è rimasto indietro coi tempi,andando a votare non è come si aspetta lui(che ha vinto democraticamente),oramai siamo in un regime in qui il voto non conta più nulla e viene messa al potere gente "moderata" per rovinarci

sbrigati

Sab, 12/11/2016 - 16:52

@roberto zanella hai centrato esattamente il punto. Il problema è che chi di dovere o non vuole, o non riesce a capirlo ( o se ne frega altamente).

lavieenrose

Sab, 12/11/2016 - 16:58

ma cosa vi scaldate tanto a blaterare: non avete ancora capito che il primo ad averne le scatole piene è proprio Berlusconi? E non per ragioni di età o/e di salute, ma per lo squallore della classe politica e di gran parte degli italiani. Lui può permettersi il lusso di una gran pernacchia a tutti e son ben sciocchi coloro che credono di spernacchiare lui. P.S: io NON l'ho mai votato, ma di fronte agli attuali tutto sommato mi pento.

angelovf

Sab, 12/11/2016 - 17:20

Dopo essere stato accanto ai veri fascisti tutto d'un tratto non rappresenta la destra, forse è meglio che ti sei dichiarato, non si è di destra perché fascisti, ma per i valori della destra. Che nessun partito ha, infatti siamo nella mxxxa, ed anche per la tua collaborazione con la sinistra abbiamo un governo abusivo. Ora hai lasciato i tuoi fedeli per stare vicino per stare vicino a Parisi, che a me non dice un cxxxo, somiglia a Benigni che anche lui è da scartare. Comunque stai sereno che non voterà mai più alla tua associazione di indecisi, questo è perché vi piace Renzi, ed allora non fate certi proclami è passato con il PD, se per voi è una convenienza. Le persone ricattabili perché hanno imprese non possono fare politica.

Lugar

Sab, 12/11/2016 - 17:42

Analogie o no l'elezione di Trump avrà ripercussioni anche nel nostro paese. Questo governo già indebolito da un'opinione pubblica contraria e da un'Europa sorda, gli verrà a mancare il grande sostegno americano. Quindi a breve potrebbe ricevere una spallata che lo farà cadere. Da qui il grosso dubbio, un nuovo governo o elezioni anticipate? Sono del parere che il presidente sceglierà la prima ipotesi così non cambierà nulla.

gianrico45

Sab, 12/11/2016 - 17:46

Già lo sapevamo,altrimenti non avresti regalato mezzo PDL alla sinistra di Renzi.

elpaso21

Sab, 12/11/2016 - 17:48

Berlusconi non è solo moderato, è talmente smodatamente moderato, da somigliare più alla sinistra che alla destra.

cicciofagnetta

Sab, 12/11/2016 - 17:49

Renzi e Berlusconi sono sempre andati d'accordo al di la delle apparenze ed hannno calcolato tutto dall'inizio . E i fans invece a litigare !!!!!???

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 13/11/2016 - 07:54

Silvio, ancora sbagli, ancora non ci arrivi: lascia perdere i cattolici, ex DC, ex PSI. Nessuno ti chiede di essere il duce ma quasi tutti ti chiediamo di piantarla con le scelte che irrimediabilmente si rivelano sbagliate. Sveglia Silvio altrimenti il mio voto non lo becchi MAI PIÙ. Meno peggio la Melocina e la Lega che quanto avevi ed hai scelto tu.