Berlusconi: "Crisi in tempi rapidi e ritorno al voto"

Il cavaliere è &quot;fiducioso&quot; che l'esecutivo non andrà avanti ed è convinto che si tornerà alle urne anche perché, dice, &quot;non credo che il presidente Napolitano possa sostituire Prodi con un premier qualsiasi&quot;. Poi boccia la proposta di ritorno al proporzionale fatta da Veltroni: &quot;E' un ritorno al passato&quot;. <a href="/a.pic1?ID=219895" target="_blank"><strong>&quot;La Destra&quot;, la Santanchè attacca Fini: &quot;Ha perso l'anima&quot;</strong></a>

Montecatini Terme (Pistoia) - "Resto fiducioso che ci possa essere a breve il venire meno di questa maggioranza e in questo caso sono assolutamente convinto che non ci possa essere altra soluzione che il ritorno al voto". Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, nel suo intervento alla convention dei Circoli di Marcello Dell'Utri a Montecatini Terme, torna all'attacco di governo e maggioranza. "Credo che il capo dello Stato, in costanza di questa legge, non possa sostituire all'eventuale caduta del governo Prodi un altro presidente qualsiasi. Si deve tornare al voto".

Riforma elettorale, no a Veltroni "Non ci sono tempi per una nuova legge elettorale: la legge proporzionale annunciata da alcuni riporterebbe l'Italia indietro nel tempo a quando non si sapeva per chi si stava votando", ha aggiunto il Cavaliere che boccia la proposta presentata ieri dal leader del Partito democratico Walter Veltroni non consente ai cittadini di scegliere chi li governerà. E aggiunge: "Credo non si possa rinunciare al premio di maggioranza". Secondo il Cavaliere, la riforma in senso proporzionale sarebbe quindi un "ritorno al passato": al periodo in cui, entrando nella cabina elettorale, non si sapeva quale maggioranza sarebbe uscita dalle urne.

"Per i comizi ho chiesto aiuto a mamma Rosa" Per far guarire sua madre, mamma Rosa, Silvio Berlusconi le ha chiesto aiuto per la prossima campagna elettorale. A riferirlo è stato lo stesso leader di Forza Italia che ha ricordato come l'anziana madre sia stata poco bene questa estate. Per farla guarire "le ho detto: sono sicuro che Prodi cadrà in autunno e che ci saranno le elezioni a primavera". E poi, ha proseguito, "le ho detto: mamma, se non mi dai una mano tu a fare i comizi, chi me la può dare?". Morale, ha concluso, "mia madre ha già fatto dieci comizi...".

"Da recuperare i pm che accusano dell'Utri" "Se non erro, il principio della pena in Italia è quello di recuperare alla società civile qualcuno che ha sbagliato", ma in questo caso "devono essere recuperati alla società questi giudici che lo accusano", ha anche sottolineato il Cavaliere nel corso del suo intervento alla convention dei Circoli creati dal senatore azzurro.

"Il malore dell'anno scorso? il mio testamento..." Berlusconi ha anche scherzato sul suo ritorno nel luogo del 'delitto', il Palamadigan, il palazzetto dello sport di Montecatini Terme dove l'anno scorso fu colto da un malore. Poco prima di arrivare, il Cavaliere ha scherzato su quanto successo l'anno scorso. Ai cronisti che gli riferivano la battuta di Dell'Utri - che lo aveva scherzosamente invitato a terminare il discorso interrotto l'anno scorso - Berlusconi ha detto: "Ma no, era già completo". "Anzi - ha aggiunto sorridendo - l'ho riletto prima di venire, era talmente completo che poteva benissimo essere il mio testamento...".