Berlusconi e Fini in piazza Navona

Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini scendono in piazza per Gianni Alemanno. Giovedì prossimo, alle 18, i leader del Popolo della Libertà parteciperanno ad una manifestazione, a sostegno di Alemanno e per chiudere con lui la campagna elettorale per la sfida del Campidoglio. Per la prossima settimana, spiegano dall’entourage del candidato del Pdl, il Cavaliere ha dato la propria disponibilità a partecipare ad eventi in grado di «sponsorizzare» Alemanno. L’ultima tappa è prevista in piazza Navona, giovedì sera. Una chiusura della campagna elettorale che sarà accompagnata da una festa ribattezzata «Addio all’Ici». Ci sarà anche Gianfranco Fini, pronto come per il primo turno a spendersi per Alemanno sindaco.
Intanto, il candidato del Pdl ieri ha sciolto le riserve su uno dei temi più caldi degli ultimi giorni. In una giornata dominata nella capitale dalla cronaca nera, sul fronte elettorale, dopo il pronunciamento dell’Udc per la libertà di voto, ha tenuto ancora banco il tema degli apparentamenti, il cui termine scade ufficialmente oggi. Se per il Pd la situazione è in evoluzione, per il Pdl già a mezzogiorno, era definita: Alemanno ha ufficializzato la sua corsa in solitaria.
«Dopo aver riflettuto - ha detto il candidato del Pdl - abbiamo deciso di andare da soli, per il ballottaggio non faremo accordi o apparentamenti. Noi lavoreremo per il ricompattamento del centrodestra, ma prima occorre un profondo chiarimento, anche con Storace. Ai cittadini chiedo di votare secondo coscienza e mi auguro che ciò avvenga anche per gli elettori de la Destra».
Una speranza, quest’ultima, che è messa in forse dalle parole del presidente del partito della Santanchè, Teodoro Buontempo: «Chiederci il voto - ha affermato - senza poter concorrere con il simbolo, equivale a prendere in giro sé stessi prima degli altri». Alemanno ha comunque incassato il sostegno della base dell’Udc romana che «in disaccordo con la linea dettata dalla classe dirigente nazionale» gli garantirà il suo appoggio. «Con tale decisione - si legge in una lettera inviata dalla base capitolina dell’Udc - si intende altresì estendere il sostegno ai candidati Presidenti dei Municipi del Pdl, e al candidato Presidente della Provincia di Roma Alfredo Antoniozzi».