Berlusconi fonda l’università liberal contro l'egemonia della sinistra

Il progetto sarebbe in cantiere da un anno. Tra i docenti Gorbaciov, Clinton e Bill Gates. L'ex premier pensa a un campus in stile americano con posti letto, biblioteche, attrezzature sportive

Il progetto sarebbe in cantiere da circa un anno. La sede sarebbe già stata individuata: una prestigiosa villa in Lombardia. Così come sarebbe già stato scelto il possibile «rettore»: Angelo Maria Petroni, consigliere di amministrazione della Rai. L’ultima idea di Berlusconi si chiama «università del pensiero liberale». Un ateneo ad hoc con cui scardinare il «monopolio della sinistra» in campo culturale e accademico e formare la «futura classe dirigente moderata». Berlusconi è intenzionato a dare un’impronta internazionale al nuovo istituto dove si svolgeranno lezioni di personaggi di alto livello come Bill Clinton e Mikhail Gorbaciov o Bill Gates.