Berlusconi inaugura piazza Libertà

«Non sono argomenti seri». Così Silvio Berlusconi replica a chi gli chiede un commento sul possibile cambio di leadership nel centrodestra dopo la discesa in campo di Walter Veltroni. Il leader della Cdl è arrivato ieri sera ad Arconate insieme a mamma Rosa Bossi per inaugurare la nuova piazza Libertà ristrutturata. E alla signora il sindaco ed europarlamentare di Fi Mario Mantovani assegna la cittadinanza onoraria. Decine di persone circondano Berlusconi per stringergli la mano («Silvio, Silvio, Silvio») e farsi fare una foto con lui. La banda suona fino al palchetto da dove l’ex premier parla, ricordando che «le piazze dei paesi sono il simbolo della libertà, perché qui si svolge la vostra vita di tutti i giorni». Poi loda la nuova sistemazione urbanistica. «La libertà è il primo di tutti i diritti - prosegue - ed è il primo dovere di uno Stato. La libertà è l’essenza dell’uomo, la nostra intelligenza, il nostro cuore, la nostra capacità di creare e costruire». Poi tutti con gli occhi al cielo per la «Notte da sogno», spettacolo di luci, colori ed effetti speciali.