Berlusconi: "Italia pronta a mandare i carabinieri per il controllo dei valichi"

Al vertice di Sharm il presidente egiziano fa un appello a rilanciare il processo di pace. Sarkozy: "Bloccare l'invio di armi". Berlusconi parla con Mubarak e con la Merkel. Il 

Sharm el Sheikh - L'Italia offre i suoi carabinieri affinché "si possano unire ad eventuali formazioni per il controllo dei valichi" di frontiera tra l'Egitto e la Striscia di Gaza per la lotta al traffico di armi verso Hamas ed ha offerto la sua partecipazione anche "ad eventuali azioni per evitare che il contrabbando di armi possa prodursi nella zona del mare". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi parlando a Sharm el Sheikh al termine del Vertice voluto dall'Egitto e sintetizzando così il suo intervento ai lavori.

"Italia pronta a un grande sforzo" "Bisogna operare operare con l'Unione Europea e la nuova amministrazione americana per uscire questa crisi e l'Italia è pronta a fare un grande sforzo tangibile e tutto il suo dovere per risolvere questo problema". La tregua di una settimana annunciata da Hamas a Gaza "è poco ma è sempre qualcosa", ha aggiunto il premier.

"Iniziativa per i bambini palestinesi" L'Italia porterà bambini palestinesi feriti in Egitto per farli curare in ospedali con dei medici italiani, ha detto poi Berlusconi. "Abbiamo un'iniziativa per il trattamento dei bambini palestinesi feriti negli ospedali diretti da medici italiani in Egitto". "Noi come Italia siamo in campo da sempre con una diplomazia molto concreta". Berlusconi ha ricordato che domani il ministro degli Esteri Franco Frattini "consegnerà direttamente a Gaza i nostri aiuti umanitari, viveri e medicinali, e continueremo a prenderci in carico i bambini feriti che saranno curati in ospedali gestiti da medici italiani". Insomma, ha concluso il premier, "l'Italia ha fatto ciò che doveva fare".

"Offriamo Erice con sede per colloqui di pace" L'Italia è pronta ad offrire la sede siciliana di Erice per eventuali negoziati di pace in Medio Oriente. L'Italia, è stato infatti il concetto espresso dal presidente del Consiglio, "é impegnata in tutte le attività che potranno portare ad un miglioramento delle situazione".

"Con Obama sforzo decisivo per la pace" "Con l'avvento della nuova amministrazione americana" guidata da Barack Obama, la comunità internazionale deve fare "l'ultimo decisivo grandissimo sforzo per arrivare ad una soluzione vera e concreta del problema" mediorientale. "L'Italia - ha assicurato il presidente del Consiglio - farà il suo dovere". "Credo che stavolta - ha aggiunto il presidente del Consiglio -, visto anche l'azione valida ed incisiva del presidente Mubarak ed anche di Sarkozy, bisogna fare, anche con l'aiuto della nuova amministrazione americana, l'ultimo sforzo per la pace".

"Hamas usa scudi umani" Gli israeliani "devono essere assolutamente capiti" per la loro azione a Gaza "perché ho parlato con tanti di loro ed ogni sera finora sono andati a letto e, guardando il soffitto, si sono domandati se l'indomani sarebbero stati ancora vivi". Ha poi spiegato Berlusconi, conversando con i cronisti a margine del vertice sulla crisi di Gaza. Il presidente del Consiglio ha osservato che fino a questo momento chi ha "sofferto di più è stata la popolazione residente a Gaza che Hamas addirittura ha usato come scudi umani". Tornando sull'azione israeliana, ha rimarcato come non a caso sia stata condivisa da tutte le forze politiche israeliane e supportata dal 92% della popolazione di Israele.

Mubarak: rilanciare il processo di pace "Rilanciare rapidamente e seriamente il processo di pace è l'obiettivo principale e sostanziale di questo vertice". Lo ha affermato il presidente egiziano, Hosni Mubarak, aprendo il vertice, prima di dare la parola al co-presidente della riunione, il presidente francese, Nicolas Sarkozy.

Sarkozy: impedire l'arrivo di armi "Bisogna impedire l'arrivo delle armi nella Striscia di Gaza per evitare gli attentati suicidi", ha affermato il presidente francese Nicolas Sarkozy, nel suo intervento. "Dico agli israeliani che non ha nessuna utilità per loro restare a Gaza".

"Con lo stop ai razzi, ritiro dell'esercito"  "Se i tiri di razzi finiscono, Israele deve ritirarsi dalla Striscia di Gaza. Non c'e' alternativa alla pace", ha spiegato Sarkozy, nella conferenza stampa conclusiva del vertice di Sharm.