BERLUSCONI LASCIA, PRODI SLITTA

Un addio-lampo per formalizzare le dimissioni del suo governo. E una certezza: «Saremo rimpianti - ha detto Silvio Berlusconi elencando i provvedimenti varati dall'esecutivo in questi 5 anni di legislatura -, saremo ricordati come il migliore governo della Repubblica». Subito dopo, il vertice della Casa delle libertà ha deciso di ricandidare Ciampi al Quirinale, «lo vogliono tutti gli italiani». E i presidenti delle Camere hanno convocato il Parlamento in seduta comune per l'8 maggio alle 16. I tempi per l’incarico a Prodi si allungano e il Prof sbotta: «È un complotto».