Berlusconi: «Loro senza numeri, noi al 57%»

Il governo di Romano Prodi non ha la possibilità di governare. Silvio Berlusconi ribadisce che «c’è una frattura insanabile tra la sinistra cosiddetta riformista e quella che si autodefinisce antagonista» e che la migliore soluzione è «tornare alle urne». Dopo aver stigmatizzato quello che considera un mercato dei senatori, il Cavaliere annuncia: «Faremo le primarie per scegliere il leader del centrodestra. È l’unica cosa che copiamo dalla sinistra».