Berlusconi: «Milano oscurerà Roma»

Letizia Moratti e Silvio Berlusconi si incontreranno oggi ad Arcore per discutere del futuro della città. A accomunarli, il progetto di una giunta in grado di rappresentare il modello della Casa delle libertà e rilanciare il ruolo internazionale di Milano. Il leader della Cdl lo ha detto ai suoi: «Milano oscurerà Roma, sarà la vera capitale d’Italia. Alla vacuità di Veltroni risponderà il pragmatismo ambrosiano di Letizia Moratti». Una sfida lanciata al governo, come ha ripetuto più volte anche il sindaco: «La giunta di Milano deve essere il contraltare di palazzo Chigi e dimostrare la bontà delle riforme realizzate dalla Cdl». Anche se Berlusconi non chiederà certo l’applicazione del manuale Cencelli, è ovvio che si aspetti di vedere in giunta un discreto numero di azzurri. Moratti insiste nel volere nomi all’altezza della sfida e ha chiesto una rosa all’interno della quale scegliere la squadra, entrando in rotta di collisione con An. Ignazio La Russa è tornato a ribadire la posizione del partito: «Per rispetto possiamo accettare un ridimensionamento ma non di essere annullati».