Berlusconi negli States. Lodi dalla Casa Bianca

La Casa Bianca annuncia
ufficialmente la visita del premier
Berlusconi al presidente Bush il 13 ottobre prossimo. Ed elogia: "L’Italia sta offrendo contributi vitali alla democrazia e alla
stabilità" in molti Paesi. L'incontro servirà a discutere "una vasta gamma di questioni strategiche"

Washington - La Casa Bianca ha annunciato ufficialmente la visita del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al presidente George W. Bush il 13 ottobre prossimo, sottolineando che i due leader condividono "un forte impegno per i valori della libertà". L’Italia, afferma la portavoce della Casa Bianca, Dana Perino, sta offrendo "contributi vitali alla democrazia e alla stabilità" in Afghanistan, Iraq, i Balcani, in Libano e altre parti del mondo.

In ballo questioni strategiche Bush e Berlusconi, annuncia la Casa Bianca, "discuteranno una vasta gamma di questioni strategiche e approfondiranno la cooperazione transatlantica sulle sfide comuni che ci stanno di fronte". Bush e la first lady Laura "sono lieti di accogliere il presidente del Consiglio Berlusconi nella sua visita ufficiale in occasione del Columbus Day", ha detto la portavoce Dana Perino, in una nota. I Bush, aggiunge la Casa Bianca, "hanno visitato l’Italia nel giugno 2008 e accolgono con favore l’opportunità di restituire l’ospitalità generosa che il premier Berlusconi, il presidente Napolitano e il popolo italiano hanno riservato loro durante la loro visita". La visita di Berlusconi, conclude la Casa Bianca, "celebrerà l’intensa amicizia tra Italia e Stati Uniti e i legami profondi e storici che i nostri due paesi condividono".