Berlusconi: "Niente scontri con la Moratti, oggi la incontro a Roma"

Il premier: "Potrà spiegare tutti i problemi". Gallera: "Faremo un Consiglio coi vertici della compagnia"

Chiude il dossier e volta pagina. Il sorriso torna sul suo volto e su quello di coloro che l’hanno attaccato. Ieri pomeriggio, infatti, dopo aver dichiarato «il dossier è chiuso ed è chiuso molto positivamente» il premier si è preoccupato di distendere i rapporti con il leader della Lega Nord Umberto Bossi - «i nostri rapporti sono straordinari e veramente di grande amicizia» - e con il sindaco, Letizia Moratti, che domenica a «In mezz’ora», la trasmissione di Lucia Annunziata aveva attaccato duramente le scelte di Cai e del governo. «Con la Moratti non c’è stato alcuno scontro - ha sostenuto Berlusconi - io non ho mai avuto nessuno scontro con nessuno. Domani (oggi, ndr) vedrò lungamente qui a Roma la Moratti che metterà sul tavolo tutti i problemi». Ecco allora che oggi i rappresentanti dei partiti della maggioranza si incontreranno dal premier per cercare di difendere gli aeroporti del Nord «contro quel partito romano che si è dimostrato più forte del previsto», come commenta amaramente Matteo Salvini, capogruppo della Lega in consiglio comunale. «Il sindaco ha tutto il nostro sostegno per la sua battaglia, anche perché sono in ballo 100mila posti di lavoro in totale. Questa di Cai è una presa in giro ai limiti della vergogna e qui a rimetterci non è solo Milano ma tutto il Nord. Cosa abbiamo intenzione di fare? Intanto vediamo come andrà l’incontro di oggi, domani, invece, durante il consiglio comunale - continua Salvini - valuteremo con la maggioranza se votare l’ordine del giorno su Malpensa presentato dall’opposizione. Altrimenti... - minaccia Salvini - è chiaro che se si ferma Milano si blocca l’intera Italia». Un’indagine della Camera di commercio rivela che il 50% delle imprese locali sarebbero disponibili a ridimensionare Linate, se venisse potenziata Malpensa. «Accetteremmo anche noi a malincuore, ma solo a fronte di un reale potenziamento di Malpensa». Ancora interlocutoria, invece, la posizione di Forza Italia, che si dichiara soddisfatta delle rassicurazioni di Cai: «Ben venga la condivisione di un ordine del giorno con l’opposizione, a patto che la sinistra voglia il dialogo e non ostacolare il governo - ribadisce Giulio Gallera, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale - intanto ci atteniamo alle dichiarazioni di Cai secondo cui Malpensa sarà un hub. Detto ciò organizzeremo un consiglio comunale straordinario dove saranno invitati i vertici della compagnia aerea per spiegarci nel dettaglio le loro intenzioni».
Pierfrancesco Majorino, capogruppo del Pd nel parlamentino milanese sta lavorando alla stesura dell’ordine del giorno da presentare domani: «Faremo di tutto per dare un segnale forte a difesa dei due aeroporti, che non si toccano. Speriamo solo - provoca - che alle belle parole del centrodestra seguano dimostrazioni di coerenza».