Berlusconi: «O il nuovo partito o mi sfilo»

Conciliante con gli alleati, ma soprattutto con gli avversari. E con uno in particolare: Walter Veltroni. Silvio Berlusconi, in occasione della presentazione dell’ultimo libro di Bruno Vespa, ribadisce di non aver mai pensato ad una «annessione» degli alleati nel nuovo «Popolo della Libertà». Tutt’altro, visto che il nuovo soggetto è da costruire ex novo. Certo, precisa, «io vado avanti e piuttosto che tornare indietro mi tolgo di mezzo», ma è anche «a disposizione» per discutere. La disponibilità di Berlusconi fa il paio con quella di Walter Veltroni: «La nuova legge elettorale deve permettere un “nuovo bipolarismo” e ridurre la frammentazione - dice -. E nessuno può porre veti». Con riferimento preciso ai suoi alleati.