Berlusconi: "Ora si vada alle elezioni" Veltroni: "Evitare il voto anticipato"

Il Cavaliere: &quot;No a giochi di Palazzo, questo è un risultato atteso dalla stragrande maggioranza degli italiani. Vogliamo avere una grande maggioranza&quot;. Fini gli fa eco: &quot;Grande gioia, alle urne&quot;. Casini: &quot;Ora non dobbiamo sbagliare&quot;. Bossi: &quot;Aspettiamo le mosse di Napolitano&quot;.<a href="/a.pic1?ID=236408" target="_blank"><strong> Il Pd spinge per un governo tecnico</strong></a>

Roma - Le prime due reazioni sono quelle del leader del centrodestra Silvio Berlusconi: "Ora elezioni, no a manovre di Palazzo", dice e aggiunge: "Diremo cosa intendiamo fare al governo nei primi cento giorni. Vogliamo avere una grande maggioranza a Camera e Senato capace di trasformare in legge i provvedimenti". Così il Cavaliere commenta al Tg4 la caduta del governo Prodi. "È accaduto quello che avevo previsto: nessuna spallata, ma una implosione prodotta dalle tante contraddizioni venute fuori, a cominciare da quella sulla giustizia. Un risultato «atteso dalla stragrande maggioranza degli italiani".

"Sollievo per tutti gli italiani" Il voto del Senato porta a tutti gli italiani una sensazione di sollievo perchè il Paese ha bisogno di un governo operativo. Pensavo che Prodi avesse qualche carta coperta, due o tre senatori a favore del governo. Questo non è successo. Quindi - ha aggiunto parlando al Tg5 il leader di Fi - non mi spiego come il presidente del Consiglio si sia sottoposto ad una mezza giornata di critiche e di polemiche, che per lui non deve essere stata certo felice".

Fini: "Grande gioia, alle urne" Gli fa eco il leader di An Gianfranco Fini: "E' una grande gioia, ora elezioni subito". Mentre Alleanza nazionale sfila in corteo in via del Corso, a Roma, capitanata da Gianni Alemanno, cantando l’inno nazionale.

Casini: "Ora non bisogna sbagliare" "Le contraddizioni emerse nel centrosinistra e l’impegno coerente dell’opposizione in Parlamento hanno portato alla fine di un governo inviso alla maggiorparte degli italiani". Il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, aggiunge: "Adesso è necessario non sbagliare per evitare di trasformare le speranze in nuove delusioni".

Bossi: "Vediamo le mossse di Napolitano" "Questo è solo il primo tempo, vediamo il secondo, vediamo cosa fa il presidente deLla Repubblica", dice il leader della Lega Umberto Bossi commentando il risultato del voto al Senato. "La sinistra - ha aggiunto Bossi - parla di tutto in questo momento, pur di non andare alle elezioni. Eppure Prodi e questo governo hanno fatto di tutto per colpire le parti sociali che le sostengono. Sono andati dietro alla globalizzazione e adesso che la globalizzazione è in crisi?". Quando gli si chiede se è soddisfatto di avere indovinato, ieri, il risultato che oggi si è verificato al Senato, Bossi replica con una battuta: "Avrei dovuto indovinare quando giocavo al totocalcio, e invece la non ci azzeccavo mai". E sempre sul fronte della Lega, Roberto Calderoli aggiunge: "Tanto lavoro finalmente ha pagato. Il primo passo è stato fatto: abbiamo finalmente mandato a casa il Governo Prodi, dando così la prima risposta alla volontà del popolo. Ma ora niente facili entusiasmi, perchè da adesso ci attende tanto lavoro per impedire pasticci, governi tecnici destinati solo a rinviare il voto e a salvare Veltroni e un Pd che sta cadendo a pezzi! Ho sentito Bossi, Berlusconi e Fini e tutti sono assolutamente determinati ad andare dritti al voto". "Ora la palla passa al presidente della Repubblica - sottolinea -: dimostri di essere davvero il presidente di tutti".