Berlusconi ringrazia An: "Il Pdl un traguardo grande e storico"

"La nascita del Pdl ci consente di raggiungere tutti insieme un grande
e storico traguardo, resterà a lungo nella storia del nostro Paese", lo afferma il premier in un
messaggio letto dal coordinatore di Forza Italia Denis Verdini al
congresso di An. &quot;Su di voi per anni ingiusti pregiudizi&quot;. <a href="http://stage.ilgiornale.it/a.pic1?ID=338008" target="_blank"><strong>La Russa</strong></a>: &quot;Nasce il partito degli italiani&quot;. <a href="http://stage.ilgiornale.it/a.pic1?ID=338015" target="_blank"><strong>Matteoli</strong></a>: &quot;Niente dualismo e correnti, un solo leader&quot;

Roma - "La nascita del Pdl ci consente di raggiungere tutti insieme un grande e storico traguardo, resterà a lungo nella storia del nostro Paese e colgo l'occasione del vostro congresso per sottolineare l'importanza del vostro ruolo". Lo afferma il premier Silvio Berlusconi in un messaggio letto dal coordinatore di Forza Italia Denis Verdini al congresso di Alleanza Nazionale. Il leader del Pdl intende fare un "atto di gratitudine e riconoscenza" nei confronti di An per quanto fatto nella costruzione del partito unico.

"La comunità della destra ha affrontato ingiuste discriminazioni e ha pagato un duro prezzo alla difesa di idee e principi essenziali della vita e della cultura italiana", afferma Berlusconi. "Quando nel novembre del '93 - prosegue il leader del Pdl - dichiarai che se avessi votato a Roma nel ballottaggio fra Fini e Rutelli avrei certamente dato il mio sostegno a Gianfranco, subii attacchi inauditi a conferma che ancora 16 anni fa permaneva un ingiusto e intollerabile pregiudizio nei confronti della destra''.