Berlusconi: subito al voto

Silvio Berlusconi è per il voto anticipato, Gianfranco Fini no perché non è realisticamente possibile, Umberto Bossi ritiene invece che non ci sia alternativa alle urne, mentre Pier Ferdinando Casini sostiene che prima ci vuole una nuova legge elettorale perché con questa formula politica non si può più governare. Tutta la Casa delle Libertà si schiera comunque contro un’ipotesi Prodi-bis, al quale l’Udc esclude ogni possibilità d’appoggio definendosi «incompatibile» con il Professore.