Per Berlusconi un tifo da stadio

Un vero e proprio «bagno di folla», ieri, per il presidente del Consiglio in via del Corso, proprio davanti al banchetto elettorale organizzato dai giovani di Forza Italia. Dopo aver lasciato Palazzo Chigi, complice il traffico della centrale arteria romana e la giornata soleggiata che ha favorito il formarsi di capannelli di turisti e curiosi, il corteo che solitamente accompagna il premier, su sua richiesta, si è fermato proprio all’altezza del sit-in degli azzurri, all’angolo con piazza Colonna. A quel punto Berlusconi è sceso, mantenendosi vicino all’auto e, attorniato da decine di persone, ha parlato con uno dei giovani presenti all’iniziativa. «Presidente, abbiamo fatto sessanta banchetti in tutta la Regione». «C’è la Lorenzin?», ha chiesto il premier. Che poi, insieme al militante azzurro si è messo a chiamare la coordinatrice degli azzurri del Lazio gridando «Beatrice, Beatrice!» per superare il frastuono che si era creato. Tutto intorno, infatti, era sopraggiunta una folla che voleva stringergli la mano o fare una foto con lui. Impresa quasi impossibile, anche per il responsabile del banchetto che, sebbene si trovasse davanti al premier, è riuscito a dirgli solo poche parole. Alla fine anche il premier ha dovuto desistere. È risalito in macchina, dicendo: «Comunicate alla Lorenzin che ci vediamo in settimana, facciamo una riunione tutti insieme». A proposito dell’iniziativa regionale proprio la Lorenzin, coordinatore azzurro nel Lazio, ha comunicato in una nota il senso della manifestazione di ieri: «L’iniziativa dinanzi a Palazzo Chigi ha voluto testimoniare il grazie al premier da parte dei Giovani di Forza Italia Lazio. Continueremo ad attivarci con iniziative e manifestazioni per affiancare il presidente del consiglio in questi ultimi mesi di campagna elettorale». Bandiere bianche col simbolo di Forza Italia al vento, le note dell’inno del partito diffuse da una radio, e uno striscione con su scritto «Forza Presidente». «Continua la nostra “operazione verità” - dice Giancarlo Miele, leader dei giovani di Forza Italia -. In tutto il Lazio abbiamo allestito circa sessanta gazebo».