Berlusconi vede Salvini: "A Milano Parisi un bel nome"

Leader del centrodestra riuniti per scegliere i candidati sindaco per le prossime Amministrative

A ormai poco più di tre mesi dalle Amministrative che si svolgeranno in diversi Comuni d'Italia tra cui Roma, Milano, Torino e Napoli, il centrodestra sta mettendo a punto la stategia e si stringe il cerchio sui candidati.

Dopo aver assistito insieme alla vittoria del Milan nel derby di San Siro, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini sono andati a cena insieme per discutere dei nomi per la corsa alle Comunali. Con loro c'erano anche Giorgia Meloni, Licia Ronzulli e Ignazio La Russa.

Al momento ci sarebbe un accordo per Gianni Lettieri a Napoli e Osvaldo Napoli a Torino. Ancora incerte le candidature per Roma e Milano. Nei giorni scorsi il Cav aveva proposto Bertolaso per il Campidoglio, mentre per Palazzo Marino aveva fatto il nome di Stefano Parisi: "È un bel nome", ha ribadito oggi arrivando al ristorante, "I risultati ci saranno e abbiamo i nomi".

"Mentre la sinistra si scanna noi portiamo persone normali",ha aggiunto il leader della Lega Nord, "Che centravanti vorrei per le amministrative? Un giocatore normale: abbiamo visto i geni che fine fanno. Parisi? È un bel nome, una persona più che normale".

"Abbiamo fatto dei buoni passi avanti", ha detto poi Berlusconi alla fine della cena, "Non cerchiamo candidati di appartenenza a uno o all'altro schieramento, cerchiamo candidati che possano garantire alle città una gestione che rimedia i guai combinati dalle precedenti amministrazioni di sinistra. Molto bene l'incontro di stasera, i discorsi che si sono fatti, oltre al senso di responsabilità da parte di tutti. Lettieri a Napoli? Non voglio fare nomi perché è prematuro ma credo che lo sforzo sia quello di garantire da parte nostra un candidato capace di gestire la città al di fuori delle appartenenze politiche"

Annunci
Commenti

Silvio B Parodi

Lun, 01/02/2016 - 04:05

Se si vuole vincere le elezioni.. bisogna andare incontro ai voleri degli Italiani... Espellere TUTTi mussulmani. SUBITO TUTTI, fregandosene dell'europa. semplice no???????avrete il 70% dei voti. sveglia CDX.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 01/02/2016 - 07:52

Non importa, di quale colore politico possa esser un sindaco,(di un piccolo paese o di una città), l`importante è che sia """ ONESTO, E CHE LAVORI PER IN BENE DEL PAESE O DELLA CITTÀ CUI RAPRESENTA E PER I CITTADINI CHE LA ABITANO COMPRESE LE PERIFERIE"""!!! CIÒ CHE DOBBIAMO METTERE IN PRATICA, È CHE QUANDO UNA PERSONA SI PRENDE UNA COSI GRANDE RESPONSABILITÀ,"DEVE ESSERE PREMIATA SE SEMINA BENE E RACCOGLIE BENE", MA DOVESSE SUCCEDERE COME CON( Marino, Pisapia, De Magistris e tipi loschi e corrotti come questi ),"""ESPULSIONE IMMEDIATA DELLA SUA CARICA E PERDUTA TOTALE DEL PENSIONAMENTO"""!!! Questo dovrebbe essere messo in pratica, pure per tutti coloro che stipendiati dallo stato Italiano, NON SVOLGONO IL LAVORO PER CUI SONO RETRIBUITI PROFUMATAMENTE !!!

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Lun, 01/02/2016 - 08:48

salvini ... ma sara vero che anche i giudici hanno stabilito che non ha mai lavorato???? che figura di m

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 01/02/2016 - 09:00

Ah ah ah ah ah ah ah

soldellavvenire

Lun, 01/02/2016 - 09:03

Sarebbe divertente riportaste CHI ha pagato il conto

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 01/02/2016 - 10:05

Purtroppo il cav post 2011 non mi da nessuna "fiducia" ora cavalca l'ennesima "onda" Salvini e la Meloni devono imporre la loro idea e non farsi "annacquare" dal peggior periodo berlusconiano

ziobeppe1951

Lun, 01/02/2016 - 10:19

Muti...stai muto perchè dalle tue parti il fankazzismo è un diritto acquisito Soldellavenire ...il conto non l'hanno certo pagato gli operai, come solita fare la sinistra