Berlusconi: "Al Veneto vanno subito 300 milioni Contestazione? Sono i giornali che imbrogliano"

Palazzo Chigi si attiva: stanziati 300 milioni. Il premier: "L'Abi darà 700 milioni di prestiti per famiglie e imprese. Sospese le rate dei mutui". E sulla contestazione: "Erano in 30, non mi sono accorto di nulla. Non credete ai giornali" 

Roma - La contestazione? "Erano in 30, non mi sono accorto di niente. Sono i giornali che imbrogliano. E la gente del Veneto mi ha esortato ad andare avanti". E' un Silvio Berlusconi che minimizza gli slogan e i fischi dei centri sociali di ieri a Padova e rilancia l'azione di governo. Con un aiuto immediato per le terre alluvionate. "Subito 300 milioni di euro" spiega il premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi. Più altre agevolazioni per famiglie e imprese.

La contestazione "Non dovrei dirlo ma lo dico: ai cittadini che comprano i giornali ripeto, non credete ai giornali". Lo ha detto il presidente del Consiglio sottolineando che dopo il suo sopralluogo in Veneto e la visita a L’Aquila i giornali di oggi titolano "Berlusconi contestato". "Leggendo i giornali stamattina, non credevo ai miei occhi. Ho letto di essere stato contestato. Ebbene, non mi sono accorto di nulla, forse avevo le orecchie tappate. Sono stato accolto invece benissimo, da tutte le popolazioni del Veneto, che chiedevano una continuità dell’attività del governo che è stata sempre molto attenta e concreta. Non volevo dirlo, ma sono costretto a dirlo agli italiani: non credete ai giornali. Lo ribadisco, i giornali imbrogliano".

Gli aiuti "Trecento milioni per il Veneto alluvionato" annuncia il premier. "Che saranno liquidati immediatamenti" sottolinea il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, aggiungendo che "se dovesse essere necessario, non si escludono ulteriori interventi". Inoltre verrano bloccate le rate dei mutui delle persone che abitano nelle terre dell'alluvione. "Ci sarà la sospensione dei rate dei mutui per le persone colpite dall’emergenza mentre l’Abi ha deciso lo stanziamento di 700 milioni di euro attraverso prestiti alle famiglie e alle imprese" prosegue Berlusconi nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi.

Zaia ringrazia "Questi aiuti di 300 milioni di euro sono un grande elemento per noi per ripartire". Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. "Ringrazio il premier e i ministri presenti: oggi abbiamo dimmostrazione di cosa sia l’efficienza e la celerità. Oggi è stato messo a punto un altro record: un provvedimento a 8 giorni dall’alluvione. Oggi torno in Veneto e posso dire che la visita di ieri non è stata una passerella, ma ha colto la tragicità di quello che è accaduto" ha continuato Zaia, ricordando che il maltempo ha colpito "500mila persone, 121 comuni, causando 3 persone morti e danni innumerevoli. Così posso tornare a casa e iniziare un nuovo corso. Spesso si dice che su alcuni argomenti si dovrebbe dire di 'non sparare sulla Croce rossa': noi parliamo di cittadini che piangono sulle loro cose distrutte, di piccole-medie imprese colpite. Ieri non abbiamo visto gente agitarsi, ma gente che applaudiva, stringeva mani e diceva di pensare a loro: è quello che oggi abbiamo fatto" ha concluso Zaia.