Berna censura libro della Del Ponte

Berna. Il ministero degli Esteri svizzero ha vietato all’ex procuratore del Tribunale penale internazionale e ora ambasciatrice elvetica in Argentina, Carla Del Ponte, di presentare a Milano il suo libro «La caccia. Io e i criminali di guerra». L’opera contiene «affermazioni che non possono essere fatte da un rappresentante del governo svizzero», scrive il ministero in una lettera indirizzata alla Del Ponte. La promozione del libro, inoltre, non è compatibile con la sua funzione di ambasciatrice, ha dichiarato il portavoce del Dipartimento federale degli esteri (ministero) Jean-Philippe Jeannerat. Il libro contiene informazioni su personaggi politici dei paesi dell’ex Jugoslavia e pesanti accuse al primo ministro kosovaro Hashim Thaci.