A Bernabè piace Mao in salsa romana

A Franco Bernabè (foto) l’arte, in specie quella contemporanea, piace. Prima alla Biennale di Venezia e poi alla guida del Mart di Rovereto deve essersi fatto una certa esperienza nella materia. Nessuno stupore, dunque, nel vederlo lo scorso fine settimana passeggiare per i padiglioni di Arte in fiera, di Bologna. Con macchina fotografica appesa al collo era lì a fotografare pezzi interessanti. Ma la sua attenzione si è fermata soprattutto allo stand della galleria milanese di Primo Marella. E il soggetto preferito, una statua che raffigura Mao mentre fa un saluto romano. Alta circa un metro e cinquanta, stile classico, ha richiesto un supplemento di informazioni (oltre alle foto) da parte del curioso ed evidentemente molto interessato ad della Telecom.