Bersani chiese aiuto a Bertolaso

Basta rovistare fra le carte per scoprire che questa storia di Bertolaso può essere pedagogicamente utile. La sinistra da quando la Procura di Firenze ha aperto un’inchiesta sulle presunte ruberie nella Protezione Civile, predica che la gestione delle cosiddette emergenze va riveduta e corretta secondo schemi burocratici per favorire i controlli. Pierluigi Bersani in persona, segretario del Pd, oltre ad aver formalmente chiesto le dimissioni del sottosegretario più stimato dagli italiani, pretende di trasformare l’attuale organizzazione efficiente nel solito baraccone statale, dal quale sappiamo cosa aspettarci: pressappochismo, sciatteria, incapacità di affrontare situazioni di crisi (terremoti, alluvioni eccetera).
L’augurio è che invece la Protezione civile continui come è stato fin qui. Forse nel suo intimo se lo augura anche Bersani, se è vero, come è vero, che nel 2007 egli stesso scrisse una lettera a Enrico Letta, da cui Bertolaso dipendeva (governo Prodi), per sollecitare la Protezione a prendere sotto la propria egida (e cura) il Congresso Mondiale dell’Energia.
Leggi l'articolo di Vittorio Feltri sul "Giornale" in edicola