Bersani ci scheda tutti: che dice il garante della privacy?

Per l’anno di imposta 2006 scadrà il 29 aprile 2007 e dovrà essere inviato l’elenco riguardante solamente clienti e fornitori con partita Iva. A partire dall’anno di imposta 2007 dovranno essere indicati tutti (anche quelli non titolari di partita Iva). Con questa operazione sarà disponibile una banca dati utilizzabile per finalità che esulano dai normali controlli fiscali. Schiacciando un tasto, potranno verificare se il signor X va dal medico e per quali tipi di malattie, si rivolge ad un avvocato, porta il cane dal veterinario, consulta un commercialista, è iscritto ad un circolo culturale o altro e quindi saremo schedati dalla moderna Stasi che saprà che malattie abbiamo e soprattutto che idee abbiamo. I nostri spazi di libertà saranno ridotti a zero. Ne potranno magari approfittare imprese commerciali che troveranno sicuramente la solita talpa in grado di fornire dati riservati utili per le ricerche di mercato. Non dovrebbe intervenire il garante della privacy?
Claudio Peruccio - Torino