Bersani «Procedimenti più rapidi, non interrotti»

Un’apertura con la condizionale, quella del neo-segretario Pd Pierluigi Bersani sui temi della giustizia: «Se vogliono migliorare il servizio giustizia siamo qua a dire sì - spiega il leader democratico - ; se vogliono cancellare i processi in corso siamo qua a dire no». Niente interruzione dei procedimenti in corso che vedono imputato il presidente Berlusconi, in sostanza: «Il problema è obiettivo, ogni cittadino lamenta la lunghezza dei processi, siamo d’accordo a una riforma che modifichi i meccanismi organizzativi perché si arrivi a sentenze rapide - conclude Bersani -. Ma tocca alla maggioranza togliere dal tavolo situazioni che non hanno niente a che fare con i problemi degli italiani».