Berti Riboli presidente dei chirurghi liguri

Edoardo Berti Riboli, 67 anni, direttore del dipartimento di Chirurgia dell'università di Genova, è stato eletto ieri mattina presidente della Società ligure di chirurgia cui aderiscono circa duecento camici bianchi della regione in rappresentanza dei ventotto reparti a conduzione ospedaliera e dei sei reparti universitari. Vice presidente è stato eletto Alessandro Faggioni, primario all'ospedale San Martino.
L'elezione al prestigioso ente, che coordina l'attività scientifica e congressuale di categoria, è avvenuta per acclamazione nell'aula magna della facoltà di Medicina. Il presidente uscente Antonio Anfossi, primario all'ospedale Duchessa di Galliera, ha tenuto una relazione prima dell'elezione alla carica di presidente di Berti Riboli che entrerà in vigore il primo gennaio. I consiglieri eletti sono Luigi De Salvo, Franco Griffanti, Gianni Secco, Andrea Piccardo, Roberto Rezzo, Gian Andrea Binda. Confermato il segretario generale uscente Marco Gipponi e nominati segretari annuali Enrico Traverso e Giovanni Moretti. In Liguria sono stati realizzati, quest'anno, una decina di congressi e incontri scientifici in diversi ospedali della Liguria approfondendo i diversi argomenti su tecniche e patologie chirurgiche. «Spero di proseguire - dice Berti Riboli - l'ottima tradizione della Società ligure di chirurgia che vanta un notevole bagaglio di carattere scientifico ed è conosciuta sia a livello nazionale che internazionale».