Bertinotti sbanda sull’auto blu: dalla spiaggia alla Corte dei conti

Finisce dritto alla Corte dei Conti il caso dell’auto blu dell’ex presidente della Camera Fausto Bertinotti al mare con la moglie (nella foto a sinistra), posteggiata in sosta vietata (foto a destra) davanti a uno stabilimento balneare di Bordighera, nel Ponente Ligure. L’esposto alla magistratura contabile è stato annunciato dal deputato del Pdl Roberto Cassinelli e dal gruppo regionale dei consiglieri di centrodestra guidati da Matteo Rosso che hanno chiesto al Giornale (che il 19 agosto aveva pubblicato la notizia) la documentazione fotografica della vicenda. In ballo, anche nel caso di un ex presidente della Camera quale Bertinotti è, c’è l’opportunità, in tempi di crisi, di avvalersi in maniera sfacciata dei privilegi pur concessi dalla legge. Attacca Rosso: «Forse è nei pieni diritti di Bertinotti utilizzare l’auto blu per andare al mare, ma se anche la legge lo consentisse, l’etica e il momento di crisi che stiamo attraversando dovrebbero indurre l’ex leader di Rifondazione a utilizzare come tutti i mezzi pubblici o privati ed eventualmente servirsi dell’auto blu per impegni istituzionali», comportamento che Cassinelli ritiene «comunque accettabile». Ma in privato no. «Non mancherò di attivarmi - dice - con interrogazioni e proposte per cambiare questo stato di cose».