Bertone: «Ci sono forti sospetti che si sia lontani dalla giustizia»

«La storia tortuosa di queste ultime settimane non cancella, ma aumenta i sospetti e determina la convinzione che si sia ancora lontani da una vera giustizia».
È il giudizio espresso ieri pomeriggio dall'arcivescovo di Genova, cardinale Tarcisio Bertone, commentando le vicende legate alla condanna in serie C del Genoa. Cardinale che già nei giornio scorsi aveva espresso solidarietà alla società rossoblù travolta dall’inchiesta sportiva.
«Al di là dei singoli fatti contestati sui quali evidentemente si confrontano versioni contrapposte - dice il cardinale -, la città di Genova e la gloriosa Società Genoa Cricket and Football Club 1893 con la moltitudine dei suoi fedeli tifosi meritavano ben altro».
L'Arcivescovo fa appello alla cittadinanza ed in particolare ai tifosi genoani «di non voler aggravare la situazione con atti inconsulti e con qualsivoglia forma di violenza».
«È giunto il momento - dichiara Bertone - in cui le tifoserie della Sampdoria e del Genoa, altre volte unite in nobili ideali di solidarietà, esprimano con dignità anche se con fermezza la loro valutazione dei fatti e dei comportamenti, nella fiduciosa di ulteriori gradi di giudizio, semmai anche della giustizia ordinaria».