Beruschi è il tranviere Arlecchino si fa in due

Viviana Persiani

Prosegue, all'Out Off, lo Studio su Medea di Antonio Latella con gli ultimi due capitoli: Medea e figli (da stasera), Medea Dea (dal 9). Domenica, sarà riproposta l'intera trilogia.
Martedì, al Manzoni, prima de Il sogno del Principe di Salina: l'ultimo gattopardo con Luca Barbareschi, regia di Andrea Battistini. Nella residenza di Donnafugata, il giovane Tancredi, nipote del Gattopardo, conosce Angelica; i due decidono di sposarsi.
Da domani, al Carcano, debutta Il piccolo principe, di Antoine de Saint-Exupéry, diretto ed interpretato da Italo Dall'Orto.
Da martedì, al Grassi, omaggio a Samuel Beckett; Franco Branciaroli porta in scena - nella duplice veste di attore e regista - Finale di partita.
Il Piccolo Teatro, da domani, emigra a Sesto San Giovanni per Il silenzio dei comunisti, diretto da Luca Ronconi ed interpretato, tra gli altri, da Luigi Lo Cascio.
Ida Marinelli, Elio De Capitani, Paolo Pierobon, da domani, porteranno in scena, al Teatro dell'Elfo, un classico di Anton Cechov come Il giardino dei ciliegi, di Ferdinando Bruni.
Le cinque rose di Jennifer, con Arturo Cirillo e Monica Piseddu, da martedì al Filodrammatici, mette in scena il pensiero ossessivo suicida di Jennifer, travestito napoletano.
Il 7, all'Olmetto, prima de Lo sghignazzo di Arlecchino, drammaturgia di Eugenio de' Giorgi e Vito Molinari.
Martedì, al Crt Teatro dell'Arte, prima di I segreti di Arlecchino diretto ed interpretato da Enrico Bonavera.
Mercoledì, allo Studio, Happy Days svela al pubblico come compia il percorso, un attore, per "trovare" il suo personaggio.
L'8, al Crt Salone, andrà in scena De Rerum Natura, viaggio nel testo di Lucrezio, di Elisabetta Pogliani e Paola Zecca.
Mercoledì, alla Sala La Cavallerizza debutta La ballata di Woizzecco, rilettura del Woyzeck di Georg Buchner, di e con Alberto Astorri e Paola Tintinelli.
L'8, al Teatro Blu, debutterà Ansia con Alice Bettinelli e Giorgia Batocchi.
Venerdì, al Teatro Oscar, Enrico Beruschi sarà il protagonista di Quel tranviere chiamato Desiderio, di Sergio Cosentino, storia di un tranviere in pensione in lite perenne con il fratellastro.
Il 10, al Teatro Studio Frigia 5, andrà in scena Morire di pace, di Sara Greco e Giancarlo Fares.
Goldoni: "La guerra" e "Una delle ultime sere di Carnovale", da sabato allo Studio, ci presenta l'ultimo periodo veneziano del commediografo.
Domenica, al Teatro Orione, debutta Il ventaglio di Goldoni.