Bettini e Petacchi battuti da Bennati l’escluso dai mondiali

Alla fine sono scontenti tutti e tre, almeno così pare dalle loro facce. Daniele Bennati, il grande escluso dalla squadra azzurra per il Mondiale di Stoccarda, vincitore ieri della 17ª tappa della Vuelta; Paolo Bettini, il campione del mondo in carica che ha corso per l’ultima volta in maglia iridata e avrebbe voluto vincere ancora una volta con quella maglia prima di tornare a casa, ma è stato battuto proprio dal velocista aretino; Alessandro Petacchi, terzo sul traguardo di Talavera, e per questo scuro in volto.
A sentire Bettini, lui con Bennati non solo ci sarebbe andato a cena, ma se lo sarebbe portato volentieri a Stoccarda. Perché allora Ballerini ha fatto scelte diverse? «Chiedetelo a lui...», chiosa il campione del mondo, che lascia la Vuelta e torna a casa per tirare il fiato per qualche giorno prima di partire lunedì con la nazionale.
«È logico che mi dispiacia non far parte del progetto azzurro – spiega invece Bennati, due vittorie alla Vuelta, due al Tour, nove in questa stagione -. Sto bene, ma Ballerini non la pensa così e forse non solo lui...».
Ballerini punta su Bettini, ma anche su Pozzato. Se sarà volata questa sarà cosa per loro due, un Bennati sarebbe stato di troppo.
Per la cronaca, la Vuelta finisce domenica a Madrid. Ultime tappe, ultime fatiche. Il russo Menchov comanda con 2'01" di vantaggio sul connazionale Vladimir Efimkin (Caisse d’Epargne). A 2'27" c’è l’australiano Evans, a 3'02" lo spagnolo Sastre (Csc): la vittoria finale dovrebbe essere un affare tra questi quattro.

Tv: Eurosport ore 15.30