Beyoncé trionfa agli Mtv Awards Eminem artista dell’anno

E il vincitore è presto detto: Beyoncé. Agli Mtv Europe Music Awards è stata lei a conquistare tutti, e non solo perché si è esibita dentro un enorme letto rosso vestita solo con body e autoreggenti. Ha anche preso tre premi, praticamente i più importanti: miglior canzone (Halo), miglior artista femminile e miglior video (Single ladies). Insomma la vincitrice è lei e ha battuto tutti gli altri, da Shakira (due inutili nomination) fino a Eminem, che è il miglior artista maschile ma ha buttato via altre due nomination esattamente come sta facendo con la sua carriera, destinata a finire presto in archivio. Chi invece ha in qualche modo trionfato ieri sera alla O2 World Arena è stata Katy Perry, che funziona meglio come presentatrice che come cantante. Quando si è presentata, ha detto più o meno: «Sono qui per il secondo anno consecutivo solo perché Madonna non aveva trovato abbastanza baby sitters e Paris Hilton sta girando il suo secondo video casalingo porno». Applausi. In poche parole è stato uno show globale, trasmesso per i 532 milioni di case che nel mondo sono collegate con Mtv. E per la prima volta (merito del gran capo italiano, Antonio Campo Dall’Orto), gli Europe Awards sono andati in onda anche negli Stati Uniti, dove di solito schifano tutto ciò che è europeo. Alla fine, in due ore e mezzo di paillettes e volumi altissimi, dopo i Green Day che scherzavano in scena o gli U2 che spuntavano qui e là tra una Bar Refaeli e un Jay Z extralusso, si è celebrato l’ultimo rito davvero ecumenico del pop continentale, capace di metter d’accordo la qualità e il glamour. Dopotutto, impossibile chiedere di più.
PG