Biancaneve in versione musicale raccoglie fondi per la «Neo»

Una fiaba per aiutare i bambini. Un racconto in rima capace di sedurre il piccolo pubblico partendo dalla più classica delle storie, quella di Biancaneve. E nello stesso tempo aiutare l’associazione Amici della Neonatologia (Neo) del Niguarda che quest’anno compie dieci anni. Un gruppo di medici, infermieri e genitori che sostengono il reparto di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale dove, con un mix di sofisticate attrezzature e di coccole, i bimbi nati prematuri riescono a diventare grandi. «Biancaneve, una favola in versi» verrà presentato oggi alle 13 a Magenta, alla festa delle associazioni cittadine proprio per raccogliere fondi. È il libro che annuncia la nascita di una nuova collana editoriale «all’insegna della fantasia e della solidarietà» ha spiegato la neonatologa Raffaella Bruno. Questa prima favola, scritta da Silvana Camoni e disegnata da Chiara Mannella, è una versione musicale di Biancaneve, adatta a catturare l’attenzione dei piccoli e ad aiutarli a ricordarla. Il racconto è in vendita dal primo ottobre a 14 euro nei negozi solidali, si trova al centro commerciale Bonola, nei punti vendita del Libraccio o al Mel Book Store. Ma si può anche richiederlo direttamente all’associazione (piazza Ospedale Maggiore 3, tel 02-64442742. Per saperne di più www.amicineonatologia.org). Così come la protagonista della fiaba viene aiutata dai sette nanetti, l'associazione Neo affida a Biancaneve e ai suoi piccoli lettori la missione di salvare altri bimbi.