Bianchi: "Alitalia venduta entro l'anno"

Il ministro dei Trasporti: "Nelle
prossime settimane, se non a giorni Maurizio Prato dovrebbe portare al presidente del Consiglio l’esito dell’istruttoria
sulla vendita"

Roma - La vendita di Alitalia "si concluderà entro fine anno". Ne è convinto il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi. "Nelle prossime settimane, se non a giorni - ha aggiunto Bianchi a margine di una conferenza sulla Finanziaria - Maurizio Prato dovrebbe portare al presidente del Consiglio l’esito dell’istruttoria sulla vendita". In una recente audizione in parlamento Prato aveva detto che entro la prima decade di ottobre avrebbe riferito in cda sugli esiti della sua esplorazione alla ricerca di un compratore della quota del 49,9% messa in vendita dal Tesoro. Sabato il presidente del Consiglio Romano Prodi aveva detto di attendersi a breve la vendita.

"Slot di Malpensa? Tema troppo surriscaldato" "Un tema surriscaldato che può essere tranquillamente raffreddato". Così il ministro dei Trasporti risponde sull’ipotesi della dismissione di alcuni slot in possesso di Alitalia nell’aeroporto di Malpensa così come previsto dal piano industriale della compagnia. Un tema quindi da raffreddare perché "la dimissione delle rotte da parte di Alitalia è prevista per il prossimo anno a partire dalla primavera, quindi abbiamo tempo per fasciarci la testa anche perchè fino ad allora succederà una piccola cosa: la compagnia verrà venduta". Una previsione quella del ministro che "non è da mago Zurlì ma di carattere programmatico, stiamo ragionando sul fatto che la compagnia verrà venduta, quindi, su questa ipotesi non solo il discorso delle rotte ma anche degli slot non utilizzati, che per la verità sono marginali e che nessuno in questi anni ha richiesto, verrà decisa da chi deterrà la proprietà in quel tempo".

"Incontro governo-sindacati è atto dovuto" Bianchi auspica una convocazione "quanto prima" dei sindacati a Palazzo Chigi per discutere di Alitalia. Ritenendo l'incontro "un atto dovuto", Bianchi spiega: "Abbiamo aperto un tavolo con i sindacati quasi un anno fa e questo tavolo non è stato poi alimentato nel tempo. La loro richiesta mi sembra legittima. Mi auguro che quanto prima Prodi voglia convocarli" subito dopo che il presidente Prato avrà portato a palazzo chigi l’istruttoria dell’azienda sui possibili compratori per la compagnia.

Regione Lombardia e parti sociali rilanciano l'hub di Milano La Regione e i sindacati hanno firmato un documento per ribadire la necessità di mantenere Malpensa con le caratteristiche di hub. I firmatari chiedono al Governo di esprimersi sul piano industriale di Alitalia che prevede 150 tagli di rotte. "Purtroppo devo lamentare un’inadempienza del governo: sono passati 12 giorni e la segreteria tecnica non è stata convocata", ha detto il governatore Formigoni, che domani sarà a Roma per presiedere una riunione dei parlamentari lombardi.