Bianchi: «Nel piano Fs novità sulle tariffe»

da Milano

Il piano industriale delle Ferrovie potrebbe essere varato nelle prossime 2-3 settimane e, sul fronte dei prezzi, si sta valutando una riorganizzazione con tratte a prezzo libero, tratte considerate servizio pubblico e tratte intermedie sul quale si porrà il problema delle tariffe. A spiegarlo è stato il ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, a margine dell’iniziativa «Stazioni Pulite» presentata ieri dalle Fs. Sulla spinosa questione degli aumenti tariffari il ministro ha precisato che «non sono previsti rincari a ottobre» e che «in questo momento, dobbiamo decidere se e per quali tratte lasciare le tariffe libere e in concorrenza, visto che è stato avviato un piano di liberalizzazioni, quali tratte sottoporre a oneri di servizio pubblico e quali tratte intermedie vanno invece considerate con il problema della tariffa. Non c’è niente di stabilito e sono cose che verranno varate insieme al piano».
L’obiettivo a lunga scadenza del piano, ha aggiunto Bianchi, è il risanamento finanziario della società e la riorganizzazione della rete in termini di competitività.