Bianco al Blue Note Sellani in Salumeria

Franco Fayenz

Lunedì impegnativo per gli appassionati di jazz come poche altre volte. Si inaugurano due nuovi locali: lo Storto Club (via Pavia angolo via Ascanio Sforza) che ospita alle 21.30 Beppe Aliprandi ai sassofoni con Tito Mangialajo Rantzer al contrabbasso e Massimo Minardi chitarra elettrica, che presentano un repertorio di temi standard e di ballate. La Trattoria Giapponese (via Cuccagna 4, ore 22) ci prova con il jazz mettendo in scena l’Urban Jazz Trio e annunciando altri tre concerti per il mese di ottobre.
Ma non basta. Il Blue Note di via Borsieri 37 ha in programma alle 21 un concerto del trombettista Giovanni Falzone con Francesco Pinetti al vibrafono, Yuri Goloubev al contrabbasso e Marco Zanoli alla batteria, mentre la Salumeria della Musica (via Pasinetti 2, ore 21.30) dedica la serata al ricordo di Janis Joplin con le voci di Laura Fedele, Brunella Boschetti e con il contributo teatrale di Ezio Guaitamacchi, Claudio Vigolo e Sonia Erbetta.
Naturalmente i due club proseguono poi i loro cartelloni settimanali. Al Blue Note da domani a sabato si esibisce Matt Bianco (ore 21 e 23.30); domenica 8 alle 21 il sassofonista Felice Clemente tiene concerto in quartetto e presenta il suo nuovo album Perfect World.
Alla Salumeria suonano mercoledì 4 (ore 22) il trio di Renato Sellani. Giovedì 5 il quintetto di Paolo Jannacci e venerdì 6 (ore 22.30) il quartetto di Debora Quattrini.
Il Caffè Doria (viale Doria 22, ore 22) offre al suo pubblico i concerti del martedì e del giovedi, rispettivamente del Classic Jazz Five e del Trio Tomelleri-Sportiello-Caracca.