Dal bianconero al rossoblù Per il centrocampo arriva Paro

Il gioiello della Juventus ha voluto seguire Gasperini che lo ha lanciato nella Primavera

Matteo Paro è stato accontentato. Il centrocampista della Juventus non voleva andare all’Empoli a cui era stato ceduto insieme al compagno di squadra Giovinco nell’affare Almiron approdato alla «vecchia signora» dal club toscano, ma aveva chiesto di essere ceduto al Genoa. E così sarà.
Manca l’ufficialità, ma è un dettaglio.
Paro, 24 anni, va a completa re un tassello mancante nella nuova squadra rossoblu’ di Giampiero Gasperini.
Ed è stata proprio la presenza del tecnico di Grugliasco a spingere il gioiellino bianconero verso il Grifone visto che l’allenatore rossoblù lo ha lanciato nel calcio che conta ai tempi della Primavera della Juventus.
La società con Giambattista Pastorello ha fatto il resto investendo per la comproprietà del giocatore circa due milioni di euro.
Paro in carriera ha esordito in serie A nel 2003 in Reggina-Juventus e ha disputato una stagione nel Chievo con Sculli che ritroverà al Genoa, finendo a Crotone in C1 proprio con Gasperini che in quell’anno ottenne una storica promozione con i calabresi.
Quindi un torneo nel Siena in A e nella scorsa stagione nella Juventus in cui segnò la prima rete del torneo di B a Rimini.
Dopo Paro, il Genoa è ora alla ricerca di un paio di difensori. Nel mirino soprattutto il centrale argentino del Piacenza Hugo Campagnaro. Sul fronte delle cessioni molto appetiti gli attaccanti Greco e Adailton. L’italiano piace al Livorno, il brasiliano al Brescia e al Bologna.
Buone notizie da Figueroa. L’argentino si sta allenando con molta dedizione e ieri era particolarmente ottimista. Partirà per il ritiro austriaco di Neustift.
Intanto ieri si è aperta la campagna abbonamenti. Obiettivo del club ventimila tessere e la prima gionata di vendita è andata a gonfie vele. Centinaia di persone già dal primissimo pomeriggio, gli sportelli sono stati aperti alle 15, erano in coda fuori dagli uffici dello stadio Ferraris per far valere la prelazione di Gradinata Nord. L’abbonamento numero 1 è andato ad un ragazzo proveniente da fuori Genova.