Alla Biblioteca Angelica la prima copia a stampa della Divina Commedia

Il prezioso volume verrà esposto nel salone Vanvitelliano della Biblioteca il prossimo 21 maggio. Contemporaneamente si inaugurerà la mostra personale di Francesca Bonanni intitolata «Ritratti di demoni e angeli»

Sabato 21 maggio, alle ore 18,30, presso la biblioteca Angelica, avrà luogo un importante evento culturale, articolato in due momenti. Il primo è dedicato alla visita del prestigioso Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica, uno scrigno di grande bellezza architettonica che contiene tesori segreti, dove verranno esposti per l'occasione due preziosi volumi antichi: la prima copia italiana a stampa della Divina Commedia, realizzata a Foligno nel 1472, ed un manoscritto miniato dell'Inferno dantesco del XIV secolo. Contemporaneamente, presso lo spazio espositivo - Galleria della Biblioteca Angelica - di via di San'Agostino 11, si inaugurerà la mostra personale di Francesca Bonanni intitolata «Ritratti di demoni e angeli», alla presenza dell'artista. Verranno presentati dipinti e disegni su carta che testimoniano una riflessione che l'artista ha recentemente compiuto sulla figura umana, intesa sia come fisicità che come complessa psicologia, una galleria di volti e di figure che comunicano emozioni sempre in bilico tra il bene e il male. Corpi di aulica bellezza su cui compaiono, talvolta, parole che citano versi della Divina Commedia, come metafore di un paradiso e di un inferno di emozioni.