Le biblioteche vanno in giardino incontri, dibattiti e tanto thriller

Domani in Sormani Carroll e Cooper, i nuovi talenti Usa

Roberto Zadik

L'iniziativa, curata dal Settore Biblioteche del Comune e giunta alla sua ottava edizione, s'intitola: «La Biblioteca in giardino» e, da domani al 20 luglio, darà voce a numerosi autori. Tra letture e set acustici, personaggi del calibro di Carlo Lucarelli, Vincenzo Cerami, Federico Moccia e lo spagnolo Paco Ignacio Taibo II ogni volta, dalle 21,30 in poi, rifletteranno su argomenti differenti in un ciclo d'incontri a ingresso libero.
Si comincia domani alla Biblioteca Sormani, via Francesco Sforza 7. Protagonisti Jonathan Carroll, 57enne newyorkese, e il californiano Dennis Cooper, 53 anni, due nuovi talenti d'Oltreoceano, che indagheranno sul rapporto tra letteratura e realtà. Durante l'incontro, inoltre, Carroll, presenterà il suo nuovo lavoro «I bambini di Pinsleepe» (edizioni Fazi, 270 pagine, 16 euro). Insomma, tanti ospiti e altrettante tematiche.

Sempre in Sormani, il 6 giugno, Vincenzo Cerami, che ha collaborato coi più importanti registi italiani firmando con Benigni il copione de «La vita è bella», si soffermerà sulla funzione della narrativa chiedendosi se scrivere sia un modo per mentire o per cercare la verità. Nello stesso luogo, il 13 giugno, Federico Moccia tratterà del mondo giovanile, già oggetto del suo fortunato romanzo «Tre metri sopra il cielo» (319 pagine, 10 euro, Feltrinelli). Due giorni dopo il 15 giugno, la biblioteca Chiesa Rossa, via San Domenico Savio 3, ospiterà un approfondimento dedicato al noir e al thriller tenuto da Carlo Lucarelli, scrittore e giornalista televisivo.