Bicchieri e posate italiani in plastica biodegradabile alle Olimpiadi di Londra

Le fornirà l’azienda britannica Biopackaging e saranno realizzate in Mater-Bi®, materiale di origine vegetale interamente compostabile prodotto da Novamont. Le ha messo sul mercato, presentandole a Plast in Fieramilano, l'azienda vicentina Ecozema

Saranno ecologici, compostabili e soprattutto italiani i bicchieri e le posate (prodotte dall'azienda vicentina Ecozema) che imbandiranno le tavole delle Olimpiadi di Londra. A fornirle saranno aziende del Regno Unito che hanno selezionato i manufatti realizzati in Mater-Bi®, il polimero biodegradabile e compostabile conforme allo standard europeo EN 13432 prodotto da Novamont che ne ha dato l’annuncio a Plast 2012 - la mostra professionale delle materie plastiche e della gomma che si è tenuta a Fiera Milano (Rho) - a cui ha partecipato come espositore.

Si tratta di stoviglie monouso con elevate caratteristiche di ecocompatibilità perché contengono materie prime vegetali – come amidi e oliì - e dopo l’utilizzo sono interamente riciclabili attrvaerso il compostaggio. Il materiale utilizzato è il Mater-Bi®, brevettato da Novamont. E' questa la nuova frontiera delle plastiche in cui l’azienda vanta una posizione di primissimo piano, essendo impegnata da tempo nello sviluppo di famiglie di plastiche biodegradabili e compostabili contenenti amidi, cellulose e olii vegetali.

Nello sviluppo industriale Novamont oggi sta lavorando sulla Bioraffineria di terza generazione che, partendo da colture a basso input (aridocolture e simili) e da scarti, permette di ottenere polimeri, biolubrificanti e intermedi a basso impatto ambientale. La ricerca Novamont è uno dei cardini per alleanze strategiche, tra cui Matrìca, joint venture con Eni Versalis, che realizzerà il più grande polo di "chimica verde" d’Europa, a Porto Torres.

Bicchieri, forchette, coltelli e cucchiai che verranno usati alla Olimpiadi di Londra 2012 erano presenti in questi giorni a Plast, una tra le maggiori fiere internazionali nel mondo delle materie plastiche e della gomma, a cui hanno partecipato partecipano 1.500 espositori provenienti da 58 paesi.