Bici e ticket, ricetta antitraffico dei milanesi

Un sondaggio e oltre 700mila contatti al suo sito. Letizia Moratti, candidata del centrodestra, raccoglie le impressioni dei milanesi e fotografa la città. Con problemi e possibili soluzioni, tracce da seguire per compilare il programma da candidato sindaco. Rigorosamente organizzate e divise per zone. E così si scopre che «prioritario» per chi vive in centro è il problema del traffico. Una pressione da «alleggerire creando percorsi alternativi o potenziando i mezzi pubblici», ma anche con più «piste ciclabili e nuovi piani di viabilità grazie alla costruzione di rotonde e opere infrastrutturali». Senza però trascurare, e il sindaco Gabriele Albertini ne sarà sicuramente contento, l’introduzione del ticket d’ingresso. Come a Londra, un pedaggio per entrare in città. Incredibilmente c’è chi chiede più multe. In questo caso per chi posteggia in doppia fila o in divieto di sosta.
«Ma noi dal centro storico abbiamo già tolto il 13 per cento delle auto - commenta il vicesindaco Riccardo De Corato -. Un lavoro da proseguire. Con i silos sotterranei per togliere le macchine dalle strade e i parcheggi di corrispondenza».