«Una bici, mille speranze» per i bimbi brasiliani

«Una bici mille speranze» è l’iniziativa promossa dall’associazione Padre Kolbe onlus di Sassomarconi presentata ieri a Roma dalla presidente Marta Graziani e da Mauro Talini socio dell’associazione e ciclista diabetico. Il titolo della campagna è legato a una pedalata di solidarietà che vedrà lo stesso Talini percorrere 9000 km attraverso la Bolivia, il Brasile, l’Argentina e il Cile da dicembre 2009 a febbraio 2010 allo scopo di raccogliere fondi atti a realizzare il progetto della «Città della speranza».
L’iniziativa - come sottolineano Marta Graziani e il vicepresidente Luca Rossi- ha due finalità: abituare le migliaia di persone che hanno un limite fisico che questa è una condizione di vita accettabile e non una malattia, e la seconda e non meno importante, è legata alla missione e alla volontà di vedere realizzate a Riacho Grande in Brasile, molteplici progetti tra cui un centro sanitario e l’auditorium.
Mauro Talini, desideroso di sensibilizzare l’opinione pubblica, ha accettato la sua condizione ed è convinto di portare a termine la sua missione grazie a un’unica medicina: la fede. «La fede - dice il ciclista diabetico - ti aiuta ad affrontare le vicende della vita e ti dà una grande energia interiore».
La campagna «Una bici mille speranze» sostenuta da una profonda religiosità, rivolge il suo messaggio di speranza a chiunque voglia contribuire ad aiutare i bambini di Riacho Grande. A questo proposito, chiunque sia interessato può visitare il sito www.aipkolbeonlus.org oppure www.unabicimillesperanze.org dove si possono trovare indicazioni specifiche e dettagliate.