Bidelli e prof pedofili In 18 restano a scuola

Lavorare a stretto contatto con i bambini pur essendo riconosciuti pedofili? In Italia è possibile. Nonostante le sentenze siano passate in giudicato. Lo dimostra una relazione della Corte dei conti da cui si apprende che sono 47 gli insegnanti e bidelli condannati per reati a sfondo sessuale dal 2001 in poi. Di questi, solo 23 sono stati allontanati dal lavoro a contatto con i bambini e il tempo medio tra il reato e la sospensione cautelare è di 575 giorni. Altri sei dei 47 dipendenti se ne sono andati volontariamente. Per altri 18, tra difetti di comunicazione e lungaggini varie, lo Stato non è riuscito a fare nulla per allontanarli da un incarico davvero poco adatto a chi si è macchiato di certi reati: nell’elenco casi clamorosi, come il professore di educazione fisica campano condannato per più abusi sessuali, rimasto nella stessa scuola per 12 anni.