Biella manda a casa un super Pozzecco e trova Avellino

Bologna. Avellino e il suo gnomo magico Marques Green che sbaglia tutto (3 su 16), ma non i 4 liberi finali che spingono il filosofo della fatica Boniciolli in semifinale dopo una battaglia difficile (73-69) contro Montegranaro, ispirata da un bellissimo Vitali, 23 punti, che ci avrebbe fatto comodo all'Europeo, nella partita con dentro qualcosa, forse l'unica in attesa che oggi scoppino i fuochi d'artificio nelle semifinali.
Si comincerà con uno scontro da tutto esaurito fra la Virtus e la Scavolini. Poi toccherà ad Avellino, per la prima volta semifinalista contro Biella che ieri ha sofferto (75-72) soltanto davanti alle veroniche di Pozzecco che lascia questa coppa con una bella esibizione: luci e ombre, splendore e qualche cappellina, ma questo è il mattocchio che piace a tutti, onore ai suoi 27 punti e 7 assist, dimenticando il resto, ma d'altronde era solo dentro questa Capo d'Orlando che intanto capitalizza cedendo Diener a Siena in una operazione da 600mila euro. Notte speciale anche per Devin Smith l'uomo dovunque di Avellino.

Oggi le semifinali: Scavolini Pesaro-La Fortezza Bologna (18.30, Sky 2) e Angelico Biella-Air Avellino (21, Sky 2).