Biglietti Atm fermi a un euro: 20 milioni dal Comune

Il blocco delle tariffe dei biglietti di Atm a un euro costerà al Comune 20 milioni di euro. Lo ha stabilito la giunta comunale. L’esecutivo di palazzo Marino ha approvato la delibera di presa d’atto dell’adeguamento tariffario del 2,39% per l’anno 2010 dei servizi di trasporto pubblico locale previsto dalla giunta regionale il 5 agosto scorso. Recependo il documento del Pirellone, il Comune prevede che non ci sia alcun adeguamento per i biglietti del trasporto urbano, che restano fermi a un euro. «Dal 2000 ovvero da 10 anni - ha detto De Corato - nonostante l’indicizzazione dei prezzi, il biglietto del tram non aumenta. Lo confermiamo anche in questa occasione. Non vogliamo mettere mano nelle tasche dei milanesi. Ovviamente l’amministrazione si farà carico, nel suo bilancio, di questo mancato aumento e ci costerà circa 20 milioni di euro».
Per le tariffe interurbane e cumulative il Comune invece si adeguerà a quanto disposto dalle province di Milano e Monza in relazione all’unicità del sistema tariffario Sitam di cui anche Milano fa parte. Il 7 settembre la Provincia di Milano ha approvato, per la parte di propria competenza, l’adeguamento tariffario allineando le tariffe per le corse extraurbane con quanto deliberato dalla Regione. «Con la tariffa urbana invariata - ha detto De Corato - vogliamo favorire ancora di più l’uso del mezzo pubblico e la conseguente riduzione della congestione sulle nostre strade per il miglioramento della qualità dell’aria e della vivibilità di Milano». In ogni caso «il mantenimento della tariffa urbana costituirà un vantaggio economico sia per i cittadini milanesi che per gli utenti dell’intera area urbana ed extraurbana che utilizzano un biglietto cumulato derivante dalla somma del titolo urbano più il titolo interurbano».
Intanto Atm aprirà per due giorni i suoi depositi: due giorni per celebrare il legame speciale tra Milano e i suoi tram (ma anche bus, filobus e metropolitane). Oggi e domani, dalle 10 alle 18, Atm apre alla città quattro dei suoi depositi dove sarà possibile scoprire - tutto il mondo dei trasporti milanesi in un viaggio unico tra storia e innovazione.