Biglietti falsi per 100mila euro: maxisequestro

Centomila biglietti falsi dell'Atac stampati ogni settimana. Un giro d'affari settimanale di 100mila euro, considerando che il prezzo di un biglietto è di 1 euro. Sono queste le cifre risultanti dai primi calcoli della Guardia di finanza che ieri mattina, nel corso di una operazione di controllo sulla pirateria informatica ha sgominato ad Anagni in provincia di Frosinone una stamperia clandestina di biglietti Atac falsi, ed ha arrestato lo stampatore.
«Stavamo effettuando un controllo di una videoteca ad Anagni e abbiamo notato un soppalco sospetto, dove lavoravano a pieno ritmo 3 stampanti termiche collegate ad un pc. Dalle stampanti uscivano i classici rotoli su cui vengono stampati i biglietti dell'Atac».