Biglietti dopo il proiettile: nuove minacce a Pisapia

La lettera con il bossolo a Pisapia? Non era la prima. E ieri il sindaco, atteso in Prefettura per discutere delle deroghe su Area C, ha ricevuto insulti e offese. Qualcuno ha abbandonato in portineria dei fogli anonimi: «Pisapia fai vomitare», «Pisapia sei un noto idiota», «Sei un porco». E anche se i messaggi non contengono riferimenti espliciti ad Area C, è verosimile pensare che la protesta sia collegata alla gabella antismog. Anche perché non è la prima volta che sindaco e assessori ricevono telefonate e mail, lettere e messaggi minatori, che poco hanno a che vedere con una semplice protesta. In mattinata Pisapia ha voluto ringraziare tutti per le dichiarazioni di solidarietà e di condanna arrivate da cittadini e istituzioni di ogni livello e di ogni schieramento politico.
A chiedere esenzioni poliziotti, militari, vigili del fuoco residenti all’esterno di Area C ma chiamati a prestare servizio all’interno in orari cosiddetti «disagiati», ovvero turni in cui non circolano i mezzi. Ma c’è anche chi guida diesel euro 3 senza filtro, categoria bandita da Area C: in totale si tratta di circa 800 vetture. A sollevare il problema il Siulp, il sindacato di polizia. Il Comune si è impegnato a risolvere la questione. Sono 2000 tra agenti e militari che dormono nelle caserme del centro cittadini a chiedere l’esenzione dal pagamento della gabella antitraffico per motivi di lavoro.