«Biglietti scontati», no global bloccano i treni

La rivoluzione, almeno per questa volta, ha perso il treno. O meglio l’hanno perso i circa 40 appartenenti al Centro sociale «Il Cantiere», diretti a Trento per protestare contro la «repressione». Ma senza pagare il biglietto. Ne è nato un tira e molla che ha avuto come «vittima» l’Intercity delle 11.05, bloccato per un’ora insieme ai suoi 800 passeggeri. Alla fine tutti giù dal treno, a manifestare rumorosamente nell’atrio della Centrale. Poi, avvicinandosi l’ora di pranzo, tutti a casa. L’eroica lotta dei Che Guevara nostrani nasce dalla decisione del sindaco diessino di Trento, di chiudere il centro sociale «Bruno». Nome mutuato dall’orso sconfinato in Baviera e fatto abbattere dalle autorità tedesche (...)