Un biglietto per il paradiso

Nei primi giorni di legislatura era meglio conosciuta come la «deputata del bigliettino», ovvero una delle due giovani matricole del Pdl destinatarie di un affettuoso scritto di Silvio Berlusconi in aula. Ma in poche settimane Nunzia De Girolamo, 32 anni, beneventana, avvocato, fisico che non passa inosservato sebbene coperto da casti tailleur, ha bruciato molte tappe. Oltre ad essere membro della commissione Affari Costituzionali è stata inserita anche nella commissione Esteri, al posto di Michela Vittoria Brambilla, ed è stata scelta per il direttivo del Pdl. Ieri la si è vista sfrecciare dall’audizione del ministro Brunetta a quella del ministro Frattini, quasi contemporanee, nelle due commissioni.