Il biglietto del tram si compra al cellulare

Avete dimenticato il biglietto o la tessera a casa? Nessun problema perché per salire su autobus, tram e metrò adesso basta il telefonino. L’esperimento parte da Milano dove Telecom e Atm, l’Azienda Trasporti Milanesi hanno definito un accordo per la sperimentazione di un servizio che consentirà di acquistare i documenti di viaggio direttamente attraverso il proprio cellulare e di validarli accostando semplicemente il telefonino alle macchine obliteratrici. Dopo la sperimentazione che partirà nel secondo semestre del 2009, il servizio sarà accessibile a tutti all’inizio del 2010 e anche in altre città si stanno definendo accordi simili per attivare lo stesso servizio.
Grazie ad un’applicazione software presente sulla carta Simdel telefonino si accede ad un menu di navigazione attraverso il quale acquistare e caricare l’abbonamento o un carnet di biglietti e poi verificare in tempo reale la disponibilità residua e la data di scadenza dell'abbonamento. Il servizio - spiega una nota - si basa sulla tecnologia radio a corto raggio che consentirà ai passeggeri di effettuare le operazioni di convalida avvicinando il telefono agli appositi lettori, anche a telefono spento, e di ricevere informazioni utili sul trasporto pubblico.
Allo stesso modo, i controllori potranno verificare la validità del biglietto virtuale avvicinando il proprio palmare al telefonino del cliente. «Il progetto sviluppato con Atm - commenta Luca Tomassini, responsabile Business Innovation di Telecom - conferma l’impegno nello sviluppo e nella realizzazione di servizi innovativi di Information & Communication Technology in grado di contribuire al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e accrescere la competitività delle imprese».