Bike sharing, allarme rientrato

Il «bike-sharing» a Roma continuerà. La società di gestione spagnola Cemusa, che aveva annunciato per oggi alle 23 l’interruzione del servizio, ha annunciato una retromarcia ed è stata ringraziata dal sindaco Gianni Alemanno «per l’ampia disponibilità dimostrata». Alemanno ha spiegato di aver già dato «mandato ai vertici Atac e all’assessore all’Ambiente De Lillo di trovare un accordo con il presidente della società, nell’ambito di un tavolo tecnico che si riunirà la prossima settimana, per il proseguimento e lo sviluppo del servizio, che è un tassello prezioso nel mosaico della complessa strategia per la realizzazione della mobilità sostenibile». La società «accoglie con interesse la volontà del sindaco non solo di rilanciare ma anche di estendere ulteriormente il servizio che nei primi nove mesi di attività è già stato apprezzato dai cittadini romani». Cemusa «valuterà le proposte dell’amministrazione capitolina, con il consueto atteggiamento di collaborazione e responsabilità verso le istutuzioni e la cittadinanza».