Bilancia in rosso a fine giugno

Aumenta il passivo della bilancia dei pagamenti dell'Italia nel primo semestre 2005 nonostante un miglioramento registrato a giugno scorso. Lo rende noto l'Uic, Ufficio italiano dei cambi. «Nel primo semestre il conto corrente ha conseguito un saldo negativo di 17,442 miliardi contro un saldo negativo di 10,551 milioni nei primi sei mesi del 2004». A giugno 2005, invece, i conti hanno registrato un passivo di 2,707 miliardi contro uno di 2,717 miliardi di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. L'aumento del disavanzo complessivo - spiega l'Uic - è stato determinato dalla variazione negativa intervenuta nel saldo delle merci (3,2 miliardi), dei redditi (2,2 miliardi) e dei servizi (1,671 miliardi). Il saldo dei trasferimenti unilaterali ha registrato una variazione positiva di 187 milioni di euro. L'andamento di giugno, invece, riflette la variazione positiva del saldo dei redditi (597 milioni) e di quello mercantile (158 milioni), controbilanciata dalla variazione negativa del saldo dei servizi (562 milioni) e dei trasferimenti unilaterali (183 milioni). Il conto finanziario ha inoltre presentato a giugno scorso un saldo positivo di 1,9 miliardi mentre si sono registrati deflussi netti per investimenti diretti (583 milioni) e afflussi netti per investimenti di portafoglio (22.807 milioni).